Storie di Persone e di Musei. MAVNA di Mazzano Romano. Storie di coinvolgimento, fruizione e valorizzazione lungo il Treja

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Sala della Fortuna

21 dicembre , 2017 - Storie di Persone e di Musei, conferenza

locandina conferenza museo Mazzano Romano 21 dicembre

Storie di Persone e di Musei

Storie di coinvolgimento, fruizione e valorizzazione

lungo il Treja

Conferenza

Sala della Fortuna

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Giovedì 21 dicembre 2017, ore 17.30 

 

Il ciclo Storie di Persone e di Musei prosegue Giovedì 21 dicembre con il Museo Archeologico Virtuale di Narce (MAVNA) a Mazzano Romano, presentato dal Direttore Orlando Cerasuolo e dal Sindaco Nicoletta Irato.

Il MAVNA è un museo dedicato all'archeologia del territorio compreso tra Mazzano Romano e Calcata, un'area anticamente occupata dalla città falisca di Narce.

Il museo, aperto nel 2013, è inserito nella lista OMR e membro del sistema museale MANEAT.

maschere museo mavna

Nel museo sono conservati reperti archeologici rinvenuti nel comprensorio e sono periodicamente allestiti percorsi digitali che permettono di conoscere l'eccezionale patrimonio locale attualmente disperso nei musei di tutto il mondo.

Il museo, ben collegato con i sentieri del Parco Valle del Treja e con le cascate di Monte Gelato, assolve la funzione di porta di accesso e centro informazioni per chiunque voglia apprezzare le ricchezze del territorio.

Il MAVNA organizza numerose attività scientifiche e divulgative. La conferenza presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia illustrerà le iniziative e i progetti del MAVNA, nonché le principali linee guida delle politiche culturali messe in atto dall'Amministrazione comunale di Mazzano Romano.

In particolare verranno presentati i progetti didattici che vedono il coinvolgimento delle scuole elementari e medie in interventi di mappatura digitale del patrimonio storico, archeologico e naturalistico del territorio; gli interventi di monitoraggio, ripulitura e valorizzazione delle principali evidenze archeologiche; le collaborazioni internazionali nel campo della digitalizzazione del patrimonio archeologico disperso, dell'arte contemporanea e della promozione del territorio.

Il ciclo Storie di Persone e di Musei

La conferenza rientra nel ciclo di incontri "Storie di Persone e di Musei", finalizzato al perseguimento dello spirito della Convenzione di Faro (2005) sul valore dell'eredità culturale per la società e, al contempo, ispirato al "decalogo per un Museo che racconti Storie quotidiane" di Orhan Pamuk, per dare spazio e voce alle molteplici realtà culturali locali che popolano il territorio di cui il Museo di Villa Giulia è stato ed è tuttora interprete. Lo scopo è quello di mettere a disposizione degli amministratori locali e dei curatori di raccolte civiche di interesse archeologico presenti nelle regioni del Lazio, dell'Umbria e della Toscana un luogo in cui poter raccontare la loro esperienza di valorizzazione non tanto dalla prospettiva delle "cose" quanto, piuttosto, da quella delle "persone", intese sia come operatori museali che come fruitori culturali, in modo tale da far convergere l'attenzione anche sulla dimensione immateriale della nostra eredità culturale e sulle persone che, a vario titolo, "desiderano" identificarsi in tali valori.

L'iniziativa rientra nella programmazione dell'Anno europeo del patrimonio culturale (2018) e ha ottenuto il patrocinio dell'International Council of Museum (ICOM) sezione italiana.

  

La partecipazione all'iniziativa così come l'ingresso al Museo per i partecipanti alle conferenze saranno eccezionalmente gratuiti, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Il prossimo appuntamento del ciclo avrà luogo venerdì 22 dicembre e sarà dedicato all'Ecomuseo del Paesaggio degli Etruschi di Porano.

 

Documenti da scaricare