Storie di Persone e di Musei. Un museo locale tra tradizione e innovazione

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Sala della Fortuna

01 febbraio, 2018 - conferenza

locandina conferenza museo Capodimonte 1 febbraio 2018

Storie di Persone e di Musei
"Un museo locale tra tradizione e innovazione"
Conferenza

Sala della Fortuna
Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Giovedì 1 febbraio 2018, ore 17.30

Protagonista di questo appuntamento del ciclo Storie di Persone e di Musei è il Museo della Navigazione nelle Acque Interne di Capodimonte presentato dalla Direttrice Caterina Pisu, dal Vicesindaco Angela Catanesi, dal Consigliere con delega al Turismo Stefano Manetti e dal Responsabile del settore amministrativo Armando Aluisi.

 facciata museo capodimonte

Il Museo della Navigazione nelle Acque Interne (MNAI), inaugurato nel 2010, nasce da un progetto museografico, scientifico e didattico di Anna Maria ed Enrico Conti, specialisti della Società Cooperativa ARX, con la supervisione e il coordinamento scientifico di Patrizia Petitti, dell'allora Soprintendenza Archeologica dell'Etruria Meridionale. L'idea di un nuovo museo prese corpo dopo il rinvenimento, avvenuto nel 1989, della piroga monoxyla, attribuita al bronzo recente-finale (1365-1020 a.C.), la prima di questo tipo ritrovata nel Lazio.

La progettazione e la realizzazione del museo ha richiesto l'intervento di numerosi esperti, sia interni che esterni alla Soprintendenza, grazie ai quali si è dato vita ad un museo originale e innovativo per la sua particolare struttura interpretativa e comunicativa.

Negli ultimi due anni il MNAI ha adottato un piano gestionale incentrato fortemente sulla comunicazione e lo sviluppo delle relazioni con l'esterno, finalizzate a dare impulso alla produzione scientifica e culturale del museo. Sono state stipulate convenzioni e avviati contatti, per esempio con il Politecnico di Torino e con l'Università degli Studi della Tuscia che hanno prodotto interessanti prospettive per il rinnovamento degli spazi espositivi e dei servizi del museo; dopo otto anni di apertura, infatti, si è iniziato a lavorare all'ampliamento dell'esposizione e dell'apparato didascalico.

saletta tattile museo di capodimonte

Si è cercato di introdurre aspetti innovativi anche nell'offerta didattica per le scuole, elaborando non solo un fitto programma di proposte educative, ma orientando ai fini didattici anche il proprio Laboratorio sull'audiovisivo e la Cineteca. La cura dei servizi accessori del MNAI, inoltre, si esprime soprattutto in una intensa offerta di eterogenee "esperienze culturali" - conferenze, seminari e proiezioni - che hanno lo scopo di rafforzare la funzione sociale dell'istituzione museale.

 immagine nave mnai

 

Il ciclo Storie di Persone e di Musei

 

La conferenza rientra nel ciclo di incontri "Storie di Persone e di Musei", finalizzato al perseguimento dello spirito della Convenzione di Faro (2005) sul valore dell'eredità culturale per la società e, al contempo, ispirato al "decalogo per un Museo che racconti Storie quotidiane" di Orhan Pamuk, per dare spazio e voce alle molteplici realtà culturali locali che popolano il territorio di cui il Museo di Villa Giulia è stato ed è tuttora interprete. Lo scopo è quello di mettere a disposizione degli amministratori locali e dei curatori di raccolte civiche di interesse archeologico presenti nelle regioni del Lazio, dell'Umbria e della Toscana un luogo in cui poter raccontare la loro esperienza di valorizzazione non tanto dalla prospettiva delle "cose" quanto, piuttosto, da quella delle "persone", intese sia come operatori museali che come fruitori culturali, in modo tale da far convergere l'attenzione anche sulla dimensione immateriale della nostra eredità culturale e sulle persone che, a vario titolo, "desiderano" identificarsi in tali valori.

L'iniziativa rientra nella programmazione dell'Anno europeo del patrimonio culturale (2018) e ha ottenuto il patrocinio dell'International Council of Museum (ICOM) sezione italiana.

La partecipazione all'iniziativa così come l'ingresso al Museo per i partecipanti alle conferenze saranno eccezionalmente gratuiti, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Il prossimo appuntamento del ciclo avrà luogo venerdì 2 febbraio e sarà dedicato al Museo Etrusco Guarnacci di Volterra (PI).

 

 

Documenti da scaricare